Crisi economica e fondi di magazzino.

Il ridotto potere d’acquisto dei consumatori, grazie agli stipendi in euro ottenuti dividendo quelli in lire italiane per 1936.29 e al prezzo in euro dei generi alimentari e non alimentari ottenuto dividendo il precedente prezzo in lire italiane per 1000, si riduce man mano sempre più complice l’attuale crisi economica. Ciò porta nelle tasche dei produttori, che credono ancora nella … Continua a leggere