Importare influenza suina.

Fonte.

» 2009-04-30 18:20
Influenza: Fazio, 7 giorni a casa
‘Chi rientra da Messico se ha febbre contatti medico o Asl’
influenza_suini6-epa30y22Y_20090430.jpg (ANSA) – LUSSEMBURGO, 30 LUG – Il sottosegretario alla salute Ferruccio Fazio ‘invita i cittadini che rientrano dal Messico a rimanere in casa per sette giorni’. Fazio -in una nota- dice che ‘il virus dell’epidemia iniziata in Messico avrebbe un’alta trasmissibilita’ anche se il decorso sembra non piu’ grave di una normale influenza. Data pero’ l’assenza d’immunita’ nella popolazione, si invita chi rientra dal Messico a restare a casa per 7 giorni e in caso di febbre telefonare al medico o alla ASl, per istruzioni’.

Monitorare e basta? Ecco l’impiego degli esperti per l’influenza suina. Invece di chiudere le frontiere per precauzione e trasferire in isolamento cautelativo in ospedali attrezzati per sette giorni, almeno, i residenti in Italia provenienti dal Messico o altri Paesi che hanno segnalato casi di influenza da suini, ci si limita a far restare i cittadini che rientrano dal Messico a casa propria, magari a contatto con familiari, che andranno al lavoro -i colleghi sapranno che questi non sono stati in Messico- o al supermercato o nei pub o…


Fonte.

Stanno bene tutti gli altri

casa_bianca_xin--200x150.jpgFebbre suina alla Casa Bianca. Collaboratore Obama colpito dal virus

L’uomo che potrebbe essere stato contagiato dall’influenza, era stato in Messico per preparare la visita del presidente americano. Al ritorno ha partecipato a una cena di lavoro cui era presente anche Obama, dal quale è comunque rimasto sempre distante almeno due metri. Gli altri componenti della delegazione stanno bene.

ultimo aggiornamento: 30 aprile, ore 22:39

Washington, 30 apr. – (Adnkronos) – La febbre suina si avvicina alla Casa Bianca. Un membro del team di sicurezza che era stato in Messico per preparare la visita del presidente degli Stati Uniti Barack Obama potrebbe essere stato contagiato dal virus H1N1. Lo ha riferito il portavoce della Casa Bianca, Robert Gibbs, precisando che gli altri componenti della delegazione stanno bene e non hanno alcun sintomo influenzale.

Il responsabile della sicurezza che lavora con il segretario all’Energia Stephen Chu – che non ha volato sull’Air Force One ma ha partecipato a una cena di lavoro cui era presente Obama, dal quale e’ comunque rimasto sempre distante almeno due metri – era arrivato in Messico il 13 aprile, dove ha iniziato a non stare bene, ed e’ tornato negli Stati Uniti il 18, riprendendo il suo lavoro al dipartimento, ha riferito Gibbs.


Come volevasi dimostrare…

Eppure si sa che esiste sempre un periodo di incubazione…

Importare influenza suina.ultima modifica: 2009-05-01T11:50:00+02:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento