Precauzioni antisismiche: i documenti ci sono.

Fonte.

Recepimento dell’Ordinanza PCM 3274 da parte delle Regioni e delle Province Autonome

Regione Delibera Modifica Zone 3274
Abruzzo
No
Basilicata DGR 2000 del 04/11/2003
Si
Bolzano (prov. Autonoma)
Calabria DGR 47 del 10/02/2004
No
Campania DGR 5447 del 07/11/2002
Si
Emilia Romagna DGR 1435 del 21/07/2003
No
Friuli Venezia Giulia DGR 2325 del 01/08/2003
No
Lazio DGR 766 del 01/08/2003
Si
Liguria DGR 530 del 16/05/2003
No
Lombardia DGR 14964 del 07/11/2003
No
Marche DGR 1046 del 29/07/2003
No
Molise DGR 13 del 20/05/2004
No
Piemonte DGR 61-11017 del 17/11/2003
No
Puglia DGR 153 del 02/03/2004
No
Sardegna DGR 15/31 del 30/03/2004
No
Sicilia DGR 408 del 19/12/2003
Si
Toscana DGR 604 del 16/06/2003
No
Trento (prov. Autonoma) DGP 2813 del 28/10/2003
Si
Umbria DGR 852 del 18/06/2003
No
Veneto DCR 67 del 03/12/2003
No
Val d’Aosta DGR 5130 del 30/12/2003
No

Clicca sul nome della Regione o della Provincia autonoma per andare alla pagina dedicata (link a pagine esterne).


Può capitare che qualche link, della tabella riportata, non permetta di visualizzare i relativi documenti; per esempio, il sito web della regione Campania


HOME > RISCHIO SISMICO > CLASSIFICAZIONE SISMICA – Normativa

CLASSIFICAZIONE SISMICA – Normativa

Provvedimenti Regionali:

Links utili:


non permette di visualizzare il documento Deliberazione di Giunta Regionale n° 5447 del 07/11/2002.

Per l’Abruzzo invece molti documenti sono consultabili: una lettura può dare un’idea degli stranziamenti previsti per l’adeguamento delle abitazioni a sostenere i danni derivanti da eventi sismici. Per esempio, a questo link si legge:


Sulla G.U. n. 175 del 27.07.2004 è stata pubblicata la Legge n. 186 di conversione del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136 “Disposizioni urgenti per garantire la funzionalità di taluni settori della pubblica amministrazione”.

L’art. 5 del D.L. 136/2004 “Normative tecniche in materia di costruzioni” dispone che:
“comma 1: (omissis)… il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, provvede, di concerto con il Dipartimento della protezione civile secondo un programma di priorità per gli edifici scolastici e sanitari, alla redazione di norme tecniche, anche per la verifica sismica ed idraulica, relative alle costruzioni, nonchè alla redazione di norme tecniche per la progettazione, la costruzione e l’adeguamento, anche sismico ed idraulico, delle dighe di ritenuta, dei ponti e delle opere di fondazione e sostegno dei terreni.”
“comma 2: Le norme tecniche di cui al comma 1 sono emanate con le procedure di cui all’art. 52 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, di concerto con il Dipartimento della protezione civile.”

Con nota DPC/VC/41247 del 13.09.2004 a firma del Capo del Dipartimento della Protezione Civile sono state trasmesse alla Regione Abruzzo in qualità di capofila tra le Regioni e Province Autonome in materia di Protezione Civile, le modifiche alla normativa tecnica contenuta nell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 23 marzo 2003 e successive integrazioni e modificazioni, e in particolare agli allegati 2 e 3 all’Ordinanza stessa.

Il provvedimento di approvazione di dette modifiche è in fase di predisposizione, e le modificazioni non sono pertanto ancora vigenti.
Per gli interessati si rendono ad ogni modo disponibili sia le modificazioni agli allegati 2 e 3, che i testi integrati degli allegati stessi.

Precauzioni antisismiche: i documenti ci sono.ultima modifica: 2009-04-17T17:07:00+02:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento