Parlamento, troppe sedute stressano.

Fonte.
I dati sono aggiornati al 9 aprile scorso

 

palazzo_camera_deputati-camera--200x150.jpgCamera ad un anno esatto dalle elezioni: 161 sedute e 66 leggi approvate


Deliberati dall’Assemblea 33 decreti-legge, 32 ddl di governo e una proposta di legge di iniziativa parlamentare. Presentati 17.144 emendamenti e 2.603 ordini del giorno e 31 tra questioni pregiudiziali e sospensivi. Undici le volte in cui è stata posta la fiducia

ultimo aggiornamento: 17 aprile, ore 08:09

Roma, 16 apr. (Adnkronos) – Ad un anno esatto dalle elezioni del 2008, la Camera ha tenuto 161 sedute, per un totale di 898 ore e 58 minuti. In particolare, le ore di seduta per attività legislativa sono state 632 e 6 minuti, quelle per attività di indirizzo e di controllo 167 e 35 minuti e quelle per altre attività (esame di documenti licenziati dalla Giunta per le autorizzazioni, procedimenti elettivi, ecc.) 99 e 17 minuti. Sono stati deliberati dall’Assemblea 66 progetti di legge, di cui 33 disegni di legge di conversione di decreti-legge e 32 altri disegni di legge di iniziativa governativa. L’Assemblea ha deliberato su una proposta di legge di iniziativa parlamentare. I dati sono aggiornati al 9 aprile scorso.
Sono stati presentati 17.144 emendamenti ai progetti di legge in calendario, 2.603 ordini del giorno e 31 tra questioni pregiudiziali e sospensive. La Conferenza dei presidenti di gruppo ha tenuto 61 riunioni; sono stati predisposti 5 programmi (e 13 modifiche) e 10 calendari (piu’ 26 modifiche). Quanto agli atti di sindacato ispettivo, sono state presentate 362 interpellanze (di cui 210 concluse, pari ad una percentuale del 58,01%), 482 interrogazioni a risposta orale (di cui 232 concluse, pari ad una percentuale del 48,13%) e 2.797 interrogazioni a risposta scritta (di cui 708 concluse, pari ad una percentuale del 25,31%). Le interrogazioni a risposta immediata presentate e svolte sono state 184.

Per quanto riguarda le mozioni e le risoluzioni in Assemblea, sono state presentate 148 mozioni (di cui 97 concluse, pari ad una percentuale del 65,54%) e 16 risoluzioni, tutte concluse. Si sono svolte 16 informative urgenti e 2 comunicazioni all’Assemblea del Governo. Infine, il Parlamento in seduta comune si è riunito 7 volte per l’elezione di un giudice della Corte costituzionale (è stato eletto al sesto scrutinio l’avv. prof. Giuseppe Frigo).

Le sedute delle Commissioni sono state complessivamente 3.455, per un totale di 1.996 ore e 25 minuti. In particolare, si sono registrate 1.482 ore e 25 minuti per sedute in sedi formali e 514 ore per sedute tenute per lo svolgimento di altre attivita’ (audizioni informali, Comitati ristretti, Comitati dei nove, Uffici di presidenza, incontri informali).

Per quanto riguarda l’attività legislativa, sono stati licenziati 76 progetti di legge in sede referente, sono stati approvati 3 progetti di legge in sede legislativa e sono stati espressi 691 pareri in sede consultiva. Non sono stati esaminati progetti di legge in sede redigente.

Per quanto concerne l’attività di sindacato ispettivo, le interrogazioni presentate sono 1.288, quelle concluse 694 (di cui 229 a risposta immediata). Le risoluzioni presentate sono state 184 e 109 quelle concluse. Si sono registrati 150 pareri e rilievi su atti del Governo, di cui 62 su schemi di decreti legislativi, 20 su schemi di regolamento, 33 su proposte di nomina, 35 su altri atti. Infine, si sono svolte 110 sedute per audizioni con rappresentanti del Governo e 221 sedute per audizioni informali in Commissione. Sono state deliberate 26 indagini conoscitive di cui 2 concluse.

Il numero di decreti-legge presentati dal Governo alle Camere è pari a 34, cui vanno aggiunti i 5 decreti-legge emanati alla fine della legislatura precedente dal Governo Prodi e convertiti in legge in questa legislatura. Le leggi approvate sono state complessivamente 62, di cui: 32 di conversione di decreti-legge, 4 di bilancio, 1 legge collegata alla manovra finanziaria, 21 ratifiche, 4 ordinarie (di cui tre di iniziativa parlamentare, 2 delle quali approvate in sede legislativa).

Il Governo infine ha posto la fiducia undici volte su dieci decreti legge: Potere d’acquisto delle famiglie; Sicurezza pubblica; Sviluppo economico (2 volte dopo la modifica del Senato); Istruzione ed Università; Ristrutturazione grandi imprese in crisi; Disavanzo sanitario enti locali; Sistema universitario e della ricerca; Misure anticrisi; Proroga di termini; Misure a sostegno dei settori industriali.


La presentazione dei lavori della Camera dei Deputati dà l’idea di un Parlamento italiano veramente esemplare. Le cifre a riguardo ridimensionano l’esemplarità.

161 sedute. Una seduta al giorno! Naturalmente contando 4 giorni alla settimana per 52 settimane per anno, a cui vanno detratte quelle estive e invernali.

144000 euro all’anno. Il 50% in più dei colleghi europei. Dal 1994 nemmeno i parlamentari statunitensi possono raggiungerli.

Il Parlamento legifera? Me lo hanno insegnato a scuola, luogo ove si fanno le leggi. In questo anno solo 32 ddl dal governo (entità ben distinta dal Parlamento) e 33 decreti legge. Una sola proposta di legge di iniziativa parlamentare.

66 leggi approvate. Per lo più si tratta di approvazioni dei decreti-legge, in qualche caso scaduti e ripresentati con qualche modifica.

898 ore e 58 minuti. Il riferimento da dare ai Parlamentari per l’eccellenza è 8 ore al giorno per 5 cinque giorni, minimo, alla settimana per 45 settimane all’anno (52 settimane meno 20 giorni di ferie all’anno, se va bene): 1800 ore! Con quasi 900 ore possono essere assimilati a una casta.

La fiducia è stata posta per 11 volte su 10 decreti-legge.

Le interrogazioni a risposta immediata presentate e svolte sono state 184. Chi ha seguito questo tipo di interrogazioni ha potuto notare che le risposte sono quasi sempre di opinione volte a ben presentare unilateralmente la posizione del governo in materia.

Parlamento, troppe sedute stressano.ultima modifica: 2009-04-17T09:19:00+02:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento