I checkup per la popolazione hanno il ticket!

Fonte.

» 2009-03-25 19:49
Salute: check up a Montecitorio
Presidente Fini: no cyclette in Aula, palestra possibile
(ansa) – ROMA, 25 MAR -La salute dei deputati e’ stata sottoposta a check up grazie a un corner della societa’ italiana di cardiologia a piazza Montecitorio. La societa’ ha organizzato test gratis per onorevoli nell’ambito della campagna ‘Cuori e motori’. Il check up al Palazzo ha ispirato proposte originali come quella di Di Virgilio (Pdl) che ha chiesto a Fini ‘pedaliere’ da installare sotto le poltrone dei deputati. Ma Fini ha subito ‘frenato’ mentre si e’mostrato possibilista sull’idea di una palestra.

Si è parlato nelle precedenti settimane di tassare una tantum coloro che posseggono redditi molto alti (si pensi ai dirigenti bancari, alle cui istituzioni si sono anche devoluti aiuti finanziari…invece di emulare l’AIG Financial), così da racimolare qualcosa in più da ridistribuire tra coloro che non hanno un posto di lavoro (si precisa qui che non avere un posto di lavoro non è legato alla crisi economica attuale, ma va visto in un contesto più ampio, come per esempio docenti in elettronica dell’USP di Ancona). Se ne è parlato ma niente è stato fatto sinora, mentre sono stati sufficienti 9 minuti per preparare la manovra finanziaria nell’estate 2008.

Eppure, i parlamentari eletti dalla cittadinanza per gestire la res publica si istituiscono il checkup ‘Cuori e motori’: gratis. Nulla da dire in merito alla campagna di prevenzione, molto da dire, al contrario, sull’assente partecipazione economica da parte dei parlamentari al costo del checkup. Da dimenticare la proposta –definita dalla notizia ANSA addirittura originale, spero con ironia– di mettere una cyclette sotto le poltrone dei deputati -il cui costo ricadrebbe sui contribuenti- e anche la creazione di una palestra a Montecitorio: ma che vadano a iscriversi a una palestra qualunque, paghino la retta mensile, contribuendo così all’economia stagnante, visto che non fanno altro che ripetere sui media televisivi che il consumo delle famiglie va aumentato così da far ripartire l’economia.

Con 144000 euro annui per 3 settimane al mese io avrei pagato volentieri non il ticket, ma la parcella intera! Vuoi vedere che l’una tantum dai ricchi sarà per redditi superiori a 144000 euro annui? E che fine farà la proposta, più volte presa in coinsiderazione, di abbassare lo stipendio ai parlamentari?

Si sono già provvisti di una centrale fotovoltaica, utilizzando il project financing, con la motivazione di abbassare il consumo di elettricità, senza provvedere a legiferare in materia di contributi seri acché le famiglie possano installare pannelli fotivooltaici (per l’elettricità) e pannelli solari (per l’acqua calda). Un contributo serio per l’economia, per il clima e l’ambiente.

I checkup per la popolazione hanno il ticket!ultima modifica: 2009-03-26T11:16:00+01:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento