Le ricerche sul genoma a beneficio della comunità.

Fonte.

» 2009-02-09 20:12
Tra 10 anni genoma per ogni bimbo
Sara’ possibile secondo direttore societa’ leader ricerca
geni_infarto-97e945ef9f6c50b94da4907910d08da4.jpg (ANSA) – LONDRA, 9 FEB – Entro i prossimi 10 anni, decodificare il genoma di ogni nuovo nato sara’ tecnicamente possibile ed economico. Si aprira’ cosi’ una strada completamente nuova per la prevenzione e la cura di molte malattie. Lo afferma in un’intervista al Times Jay Flatley, direttore di Illumina, tra le societa’ leader nel campo delle ricerche sul genoma, secondo il quale gli unici ostacoli alla creazione di un database del Dna di ogni individuo saranno di carattere legale o sociale.

Ecco che le conclusioni del post Mappatura dei geni per l’infarto trovano un parziale riconoscimento del ruolo attivo e utile della ricerca medica, come tutta quella scientifica -prodotta non solo per fare numero di articoli su rivista da presentare nelle domande per concorsi-, se confacente alle necessità della comunità tutta, a meno dei soliti freni di pensiero legale/politico dettati da una irriducibile e sfrenata oligarchia dedita solo ai propri interessi.

Un dubbio, però, a riguardo delle analisi in presenza di delitti. Che cosa fare in presenza di Dna sulla scena di un delitto: sarà decisivo per provare la presenza o meno di un individuo? Quanto potrà essere sicura la banca dati? Sicura come è stato l’anonimato nell’ultimo censimento? 

Le ricerche sul genoma a beneficio della comunità.ultima modifica: 2009-02-09T22:46:00+01:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento