Non più psicofarmaci per dormire.

Fonte.

» 2009-01-29 15:01
Cervello: scoperte ancelle del sonno
Cellule chiamate astrociti fungono da interruttori
sonno_cervello-c54de1e1ba295825d58b5a509d987117.jpg (ANSA) – ROMA, 29 GEN – Scoperte le ‘ancelle del sonno’, cellule nervose dette astrociti che provocano l’impulso a dormire e i sintomi della deprivazione del sonno. Resa nota sulla rivista Neuron, la scoperta e’ di Philip Haydon della Tufts University. Le ‘ancelle’ si servono di un neurotrasmettitore, l’adenosina, per indurre il sonno e i sintomi da carenza: bloccando l’adenosina nel cervello di topolini, si e’ riusciti ad annullare il loro bisogno di sonno e anche gli effetti collaterali.

Anche gli studi sull’atomo sono stati utili: male, in seguito, ad utilizzare i risultati per fini bellici.

Analogamente, la scoperta delle ‘ancelle del sonno’ sono sicuramente utilissimi per quelle persone, in verità sembra molto rare, che si addormentano improvvisamente. Si provi a pensare alla fabbricazione di pillole che siano capaci di bloccare i sintomi da carenza di sonno: potranno servire per chi deve guidare a lungo per trasportare merci da un capo all’altro della nazione o anche all’estero? Oppure, ingoiate per restare svegli tutta la notte nelle discoteche e locali simili a ballare, bere e a sniffare? Poi, alle prime luci dell’alba un’altra pillola per non addormentarsi alla guida dell’autoveicolo…che fine farà aver scoperto che il cervello umano non può stare sveglio per più di diciotto ore consecutive? Davvero, l’uomo potrà regolare la propria attività biologica senza scompensarsi?

Non più psicofarmaci per dormire.ultima modifica: 2009-02-03T18:36:00+01:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento