Extracomunitari: sponsor del rilancio economico.

Fonte.

» 2009-01-09 19:45
Lega: 50 euro per permessi soggiorno
Fini interviene, ‘maggioranza non faccia discriminazioni’
permessi_soggiorno-6402ed7ed586444422a76e0eae26d82c.jpg (ANSA) – ROMA, 9 GEN – Cinquanta euro per il permesso di soggiorno: lo propone la Lega in un emendamento al dl anticrisi, ma Fini avverte: ‘no a discriminazioni’.’A decorrere dal 2009 – si legge nel testo – e’ istituita una tassa di 50 euro, per il rilascio di permessi di soggiorno ai cittadini stranieri e sui rinnovi’. Il presidente della Camera interviene: ‘Mi auguro che la maggioranza rifletta prima di varare norme che nulla hanno a che vedere con la lotta all’immigrazione clandestina, e che sono discriminatorie’.

Ecco lì’introsuzione di una nuova tassa; stavolta, come per la pornografia, con motivazioni più nobili: rilanciare l’economia. Percorso molto veloce e deciso quando lo Stato, da qualunque gruppo di governo sia rappresentato, deve esigere dai cittadini. Più lentezza quando deve erogare.

tassa s. f.
1 tributo corrisposto allo stato o ad altro ente pubblico come controprestazione di un servizio:

tributo 2 s. m.
1 nella Roma antica, contributo obbligatorio a cui erano assoggettati i cittadini, e che lo stato prelevava per tribù

Dunque, lo Stato eroga un servizio e per questo motivo pretende che chi lo riceve sia obbligato a versare un tributo, cioè un controbuto obbligatorio. D’altronde, il numero dei rilasci dei permessi di soggiorno è cresciuto esponenzialmente in quest’ultimo decennio -si vedano le enormi ed estenuanti code presso gli uffici staatli per ottenere il permesso di soggiorno- richiedendo nuove risorse umane allo Stato.

Non ci si meravigli: chiunque sia andato in vacanza o per lavoro in Francia, avrà sicuramente notato che nella ricevuta dell’albergo vi è una voce aggiuntiva: la tassa di soggiorno. L’importo non è assolutamente trascurabile.


Fonte.

» 2009-01-10 16:34
Immigrazione: no a emendamenti Lega
Maggioranza blocca ipotesi tassa di soggiorno e fidejussione
camera_deputati-in105x4yX_20090105.jpg (ANSA) – ROMA, 10 GEN – Niente di fatto per i due emendamenti in tema di immigrazione presentati dalla Lega al decreto legge anticrisi. Nessuna delle due proposte -una ‘tassa’ sul permesso di soggiorno e una fidejussione per i non comunitari che vogliono aprire una partita Iva – e’ stata messa ai voti durante i lavori delle commissioni. Mugugni della Lega:’Non siamo pienamente soddisfatti della valutazione di alcuni emendamenti’, ha detto il deputato del Carroccio Claudio D’Amico.

Fonte.

» 2009-01-13 23:03
Immigrazione: chiarimento su tassa
Tra premier Berlusconi e ministro Maroni
permesso_di_soggiorno-re213ycvX_20090113.jpg (ANSA) – ROMA, 13 GEN – C’e’ stato un chiarimento tra il premier Berlusconi e il ministro dell’Interno Maroni sulla cosidetta tassa sul permesso di soggiorno.Lo si apprende da fonti del Viminale e da ambienti della presidenza del Consiglio. In un colloquio telefonico e’ stato chiarito che il contributo per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno, contenuto nel ddl sicurezza, sara’ come quello gia’ previsto in molti Paesi europei per il rilascio dei permessi di soggiorno, di importo tra i 10 e 400 euro.

Contributo s. m.
1 ciò che ciascuno apporta per il raggiungimento di uno scopo comune: dare, offrire il proprio contributo; un contributo in denaro, in lavoro

Di per sé è volontario, altrimenti trattasi di tributo. 

Extracomunitari: sponsor del rilancio economico.ultima modifica: 2009-01-15T09:24:00+01:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento