Sanità non è solo sinonimo di sprechi.

Fonte.

» 2008-11-28 19:24
Staminali: progetto ricrescita nervi
Biopolimero potrebbe guidare ricostruzione, San Raffaele Milano
staminali_nervi-5436ad4398ac8db22b66ab4a72fc5875.jpg (ANSA) – MILANO, 28 NOV – Un biopolimero potrebbe fare da guida per la ricrescita dei nervi, indotta dall’uso di cellule staminali. E’ un progetto di ricerca che da’ speranza a coloro che a causa di un incidente hanno perso l’uso di uno o piu’ arti e che entrera’ nella sua 2/a fase, clinica, a gennaio dopo aver superato il test animale. E’ uno dei progetti di punta dell’Istituto di Neurologia Sperimentale (Inspe) fondato al San Raffaele di Milano.

La riduzione degli sprechi nella Sanità non deve colpire indiscriminatamente affossando importanti progetti di ricerca e sviluppo, che si trovano ad arrancare per riuscire a portare in porto importanti risultati per la comunità, come quelli della notizia Ansa qui riportata.
Se non si è capaci di individuare con certezza i settori ove la Sanità regitsra degli sprechi -che non sono sinonimo di spese eccessive…- lo sforzo deve, soprattutto nei periodo di crisi economica, farsi carico di aggiungere ulteriori investimenti a questo tipo di ricerche. Come deve farsi carico di rendere disponibili a tutti, e velocemente, dei traguardi raggiunti nei soli centri di eccellenza sanitaria.

 Eccone un’altra.


Fonte.
» 2008-11-28 19:53
Presto test vaccino anticocaina
Lo ha reso noto Serpelloni del dipartimento Politiche antidroga
vaccino_cocaina-e6ecb8293bc5ab256c82f938ed987fe1.jpg (ANSA) – ROMA, 28 NOV – Tra qualche settimana, al massimo qualche mese, partira’ anche in Italia la sperimentazione del vaccino anticocaina.Lo ha reso noto il direttore del dipartimento nazionale per le Politiche antidroga Giovanni Serpelloni spiegando che ‘il vaccino anticocaina va portato avanti perche’ puo’ essere uno strumento che si aggiunge al supporto psicologico che resta tuttora l’unico capace di contrastare il consumo’. E ha poi detto che il test ha gia’ l’ok del Comitato etico.

Qualcuno può affermare che non vi sarà anche un ritorno economico? Qualcuno può negare l’utilità sociale del vaccino anticocaina per contenere questa piaga dei giorni nostri?

Lo stanziamento di ulteriori fondi per la ricerca in medicina deve produrre la certezza che i pazienti che ne usufruiranno potranno giovarsi al più presto di nuove tecniche di cura.


Fonte.

» 2008-11-29 18:28
Staminali nei trapianti di rene
Nuova tecnica al S. Camillo per scongiurare il rischio di rigetto
rene_staminali-4599be35b49009d2a55bc5dc1c6133b5.jpg (ANSA) – ROMA, 29 NOV – Il dipartimento S.Camillo-Forlanini di Roma si candida a sperimentare la nuova tecnica che utilizza le staminali in funzione anti-rigetto. La nuova tecnica punta a migliorare i risultati a lungo termine del trapianto di organi attraverso l’uso di cellule staminali prelevate dallo stesso donatore, scongiurando cosi’ il rischio di rigetto nel paziente che riceve l’intervento. Il rigetto rappresenta la causa piu’ frequente di fallimento del trapianto di rene.
Sanità non è solo sinonimo di sprechi.ultima modifica: 2008-11-29T11:37:00+01:00da blog2blog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento