Batteria dell’auto scarica? Non seguite i consigli di Yahoo.

YahooBatteriaScarica.jpgAll’URL http://it.cars.yahoo.com/guida-intelligente/articles/article/24/ è comparso un articolo, riportato in fondo a questo post, che indica quali accorgimenti prendere per far ripartire l’auto in caso che la batteria fosse scarica.

Non seguitelo!

Anzi, se proprio volete acculturarvi, è sufficiente andare da un elettrauto, sperando che non sia allo stesso livello dell’autore di questo Yahoo blog, e chiedere.

Ciò che non bisogna assolutamente fare è collegare direttamente i due poli delle due batterie, quella scarica e quella carica. L’azione corretta è: collegare il polo negativo della batteria carica allo chassis, al telaio (ovviamente non un punto che sia verniciato) dell’auto che ha la batteria scarica mentre il polo positivo della batteria carica va collegato direttamente al polo positivo della batteria scarica.

Il consiglio errato del blog di Yahoo, che si fregia addirittura del titolo Guida Intelligente, metterebbe in corto la batteria carica nel caso che la batteria scarica avesse un difetto sostanziale, con la conseguenza di attivare una rapida scarica della batteria carica.

In realtà, occorrerebbe prima verificare quale sia la causa che ha reso la batteria scarica; a questo proposito, è utile acquistare un apparecchio per la ricarica intelligente della batteria delle automobili, apparecchio che solitamente include anche la possibilità di caricare le batterie delle moto a 6V o addirittura a 24V, come quelle degli autotreni. Questi apprecchi permettono di caricare le battterie in modo intelligente, poiché contengono un circuito elettronico per la ricarica provvisto di microprocessore provvisto di un programma ad hoc pretarato in fabbrica. La cosa furba di questi apparecchi è che permettono di fare un rapido check-up della batteria sotto controllo, esaminando se vi siano le condizioni di batteria in cortocircuito o batteria a circuito aperto; insomma, due condizioni che non permettono assolutamente di poter recuperare la batteria.

Ciò che credo sia incompatibile con l’inizio del terzo millennio è l’assenza di un banale circuito elettronico (quello descritto sopra), dal costo irrisorio di fabbrica, installato nelle automobili, in modo da indicare all’automobilista lo stato della batteria, anche in fase di carica per accertare lo stato  di buona salute dell’alternatore. Il costo che incide sui 30/40 euro per un apparecchio di ricarica intelligente delle batterie (ricarica intelligente a microprocessore da preferire anche per quelle a stilo AA o AAA) è il trasformatore, per cui i 10 euro del costo del circuito a microprocessore non influenzano affatto il costo finale dell’automobile, a partire da 8000 euro.
Eppure, il venditore di automobili fa slittare in alto il prezzo dell’automobile…


Batteria scarica? Ecco come farla ripartire

Le batterie causano migliaia di guasti di ogni anno, ma se la vostra è soltanto scarica forse non avete bisogno dell’aiuto di un meccanico.

Stavo proprio per farVi una domanda: quale pensate sia la principale causa di guasti per una automobile? Qual’è il danno più comune che vedo ogni giorno nella mia officina? Beh la risposta, probabilemnte il titolo dell’articolo è  un buon un indizio, è la batteria scarica. Quasi metà delle metà delle richieste di assistenza che riceviamo durante l’anno sono dovute a problemi con la batteria.

A volte una batteria scarica indica che avete un alternatore difettoso. Se avete appena installato una nuova batteria che si è scaricata nel giro di un paio di settimane, potrebber esser proprio quella la causa. In tutti gli altri casi spesso le cause dei guasti sono da imputarsi a scarsa dimestichezza, dimenticanze o negligenze.

Fortunatamente le batterie scariche sono facili da ripristinare. Tutto quello di cui avete bisogno è un altro automobilista disposto a dedicarvi quindici minuti del suo tempo.

Anche se la batteria è completamente scarica, cambiarla è molto semplice e lo si può fare anche da soli. Non avrete bisogno di strumenti particolari, e una presa collegata al motore sarà sufficiente, molte auto inoltre hanno già un piccolo kit di sopravvivenza con gli attrezzi necessati a far fronte a questo tipo di imprevisti

Come tutti sappiamo, lasciare le luci accese è la principale causa dello scaricamento delle batterie. Se è solo per poche ore probabilmente i danni non saranno irreparabili. Ma se avete lasciato la vostra auto per due settimane in aeroporto Spagna, magari durante le vostre vacanze, rischierete di trovare la vostra fuori uso.

La tecnologia delle batterie non è cambiata di molto da quando ho iniziato a lavorare molto tempo fa.
La maggior parte di esse utilizzano ancora piombo e acido solforico. Quelle più costose utilizzano piombo-calcio e piombo-antimonio, ma l’ idea di base è la stessa.

Non voglio addentrarmi nella scienza, ma il motivo per cui le batterie a piombo o ad acido solforico durano per anni, in media da cinque a sette, è che il processo chimico è reversibile. Questo significa che sono le batterie ideale per uso automobilistico, perché possono essere utilizzate più e più e più volte. Sono le batterie ricaricabili più economiche.

Se avete la batteria scarica, il riavviare l’auto è piuttosto facile, ma controllate il vostro manuale d’uso prima! Alcune vetture, in particolare per i modelli ad alte prestazioni, non possono esser riavviate.

Per riavviare l’automobile, basta avvicinare l’auto “sana” a quella con la batteria scarica in modo che le rispettive batterie siano posti una di fronte all’altra. Aprite i cofani e tirate fuori i vostri cavi per la batteria. Azionate i freni, spegnete il motore e assicuratevi che le vostre auto non si tocchino. (non dovete fare in modo che le auto si conducano elettricità)

Prima usate il cavo rosso. Collegare un morsetto (molletta) all’ estremità positiva  (+) della batteria funzionante e l’altro all’estremità positiva ( +) della batteria scarica.

Ora prendete il cavo nero. Collegare un morsetto (molletta) all’ estremità negativa  (-) della batteria funzionante e l’altro all’estremità negativa ( -) della batteria scarica.

Attendere un paio di minuti per consentire ai cavi di voltaggio di assestarsi e quindi provare ad avviare la macchina con la batteria funzionante. Attendere un minuto e quindi avviare anche la macchina con la batteria scarica. Lasciarle entrambe al minimo per circa dieci minuti. Poi spegnere i motori di entrambe le auto e scollegare i cavi della batteria in ordine inverso (iniziate con ).

Avviare prima la macchina che ha avuto la batteria scarica e guidate energicamente per 15 minuti in  modo da aiutare la batteria a ricaricarsi del tutto. Lasciate spento tutto quello che abbassa il livello della batteria: non utilizzate l’ aria condizionata, spegnete la radio e le luci e non accendete sigarette. Se la macchina non si riavvia dopo 10 minuti questo può significare che c’è un problema: o la batteria è irrecuperabile oppure c’è un problema più serio.

Ogggiorno è possibile connettere i cavi delle batterie anche attraverso le prese degli accendisigari delle due automobili. Io non le ho mai utilizzate, ma sembra una idea intelligente. Ma credo che il mio sia modo più sicuro. Oggi le auto dipendono motlo dall’elettronica, cerhiamo di non danneggiarle.

Se avete bisogno di cambiare la batteria, leggete attentamente il libretto di istruzioni. Quando si acquista una macchina batteria, è pronta per l’uso e già carica. Se guardate attentamente, dovreste trovare una data sul retro. Non acquistate una batteria che è rimasta sugli scaffali per più di sei mesi. Quale sarebbe il vantaggio di sostituire una batteria scarica con una batteria che sta per scaricarsi?


Vai alla HOMEPAGE


Batteria dell’auto scarica? Non seguite i consigli di Yahoo.ultima modifica: 2009-10-03T11:03:00+00:00da blog2blog

Un pensiero su “Batteria dell’auto scarica? Non seguite i consigli di Yahoo.

  1. salve vorrei una informazione sulla batteria..ho acquistato una batteria nuova all’uranio neanche due mesi di vita, il problema e che quando la collego ai cavi dell auto e metto in moto , essa si ricarica al 100% e fin qui e tutto normale, ma appena spengo l auto e rimango con i cavi attaccati alla batteria dopo neanche mezz’ora la carica scende a 50% a rosso! cosa puo’ essere?, non penso sia la batteria che e nuova..

Lascia un Commento